Karen Page, da Daredevil a The Defenders

Karen Page è uno dei personaggi di rilievo nell’intero mondo dei fumetti della Marvel, presente anche nelle serie tv Daredevil, targata Netflix.

Il ruolo è stato assunto dall’attrice Deborah Ann Woll, che prossimamente sarà presente su un altro show dei due colossi: The Defenders ha annunciato da pochi giorni l’entrata nel cast dell’attrice.

Così come sarà fra gli attori che andranno a comporre la schiera di personaggi principali di The Punisher, quinto capitolo degli show concentrati sui supereroi della Marvel.

L’involuzione, la distruzione e la rinascita

Nata dalla penna di Bill Everett, Karen Page è un personaggio complesso, che unisce positivo e negativo, lungo un excursus che attraverserà più volte gli aspetti del bianco e del nero del mondo.

Nella fase iniziale, Karen Page rappresenterà un’involuzione dell’essere umano, la trasformazione in negativo di una donna ligia al suo ruolo di fidanzata e segretaria sottomessa, in una tossicodipendente a stretto contatto con gli orrori della società.

Sarà proprio quest’ultimo step ad accompagnarla verso una sorta di nuova identità: Karen Page cercherà di rinascere dalle proprie ceneri, ma ritornare ad alcuni aspetti del proprio passato si rivelerà impossibile.

L’illusione e la verità

La prima parte della vita di Karen Page ruota inoltre attorno ad altri due personaggi, ovvero Matt Murdock, alias segreto di Devil, e Foggy Nelson. Anche se quest’ultimo arriverà a dichiararsi apertamente alla segretaria, non verrà corrisposto, cosa che invece succederà con Matt.karen-page

Almeno fino a che la donna non scopre che il mondo fatto d’amore e sicurezza che ha sempre immaginato è in realtà solo un’illusione. Devil le svelerà infatti la verità sulla sua duplice vita, provocando in Karen un forte cambiamento.

La sua vita verrà spezzata, quindi, e che porterà la donna ad un’ulteriore trasformazione. Anche in questo caso si tradurrà anche in uno stravolgimento della sua professione: da segretaria ad attrice, scivolerà in un baratro che la porterà a stretto contatto con droga e pornografia.

La ricerca della salvezza tramite l’altruismo

Si tratta tuttavia di una parentesi, perché non appena Karen Page ritornerà a New York, città da cui è partita, vorrà riprendere la vita di un tempo. Non si tratta tuttavia di cancellare tutto ciò che le è accaduto, ma di proseguire verso una nuova fase.

Anche in questo caso, il tutto si traduce in un cambio di prospettiva professionale, in cui Karen Page cercherà di alleviare il proprio senso di colpa prendendo le difese di tossicodipendenti e donne in generale. Una scelta che indica la volontà della consulente di porre rimedio ai propri errori e di cancellare il proprio passato grazie alla riabilitazione degli altri.

Salvando le donne con cui entrerà in contatto, cercherà allo stesso tempo di salvare anche se stessa, ma il cambiamento le permetterà anche di interrompere il legame con il proprio passato.

Le vesti di sostenitrice dei diritti delle donne le concederanno infatti di eliminare ogni traccia del proprio vissuto da preda, per diventare simbolo di speranza, sia per se stessa sia per le donne con cui entrerà in contatto.

Leave a Reply